>Zharman e Ztradivaria

>Nonostante gli errori di entrambi, Luca e Simo danno vita ad un incontro entusiasmante che termina con la vittoria minore della banda caotica di Zharman, campione del Caos Indiviso delle Terre di Azamundar… A livellare e rendere avvincente l’incontro due schieramentii ben fatti anche se studiati con maggiore (Caos) o minore (Oscuri) tempo. Entrambi, comunque, migliorabili.


Il Caos schiera il proprio generale a cavallo, con la sua guardia personale di cavalieri prescelti. Un gruppo di orrori è pronto al sacrificio a loro fianco… Un’enorme unità di guerrieri, armati con armatura pesante, due spade e scudo, costituisce il cuore della formazione, fiancheggiata da una banda di predoni e da furie pronte a tutto. Completano e coordinano lo schieramento un eroe (che Lucone si dimenticherà di giocare per tutta la partita) e due stregoni, padroni delle leggi del fuoco…


A difendere l’ingresso della Valle del Kaldrag, sormontato dalla collina del Fervish’ael (sulla quale sono disposte le baliste mietitrici dei Druchii), sono i discepoli di Extradivaria la Lussuriosa, che domina il suo esercito schierato in groppa al suo drago nero, Vestibula. Da sinistra a destra si dispongono in breve tempo tre unità di Druchii con baliste a ripetizione, i carnefici, la guardia nera e due streghe (Ombra e Morte) ad incrementare il potenziale magico offensivo.

——————————–

EPILOGO

Quando Us’fahal il Selvaggio vide Vestibula tornare al campo (a circa cento miglia dalla valle) senza Extradivaria capì subito che il Caos aveva piegato la forza a difesa dell’ingresso al Kaldrag… Prima ancora che il resto dei Druchii superstiti potè fare ritorno a quell’avamposto, così maledettamente lontano da Naggaroth, Us’fahal, grazie all’aiuto di Lorena Arkadis, somma strega della magia nera dei seguaci del mito di Satanesh, riuscì a rivivere la battaglia per come era stata vissuta dall’imponente drago nero… Fu un lampo, gli occhi di lui nelle pupille strette e allungate della bestia, che una volta arrivata al campo, priva del suo cavaliere, aveva perso ogni barlume di cosciente intelligenza e restava ancorata al nudo suolo del piazzale solo grazie a lunghe catene d’acciaio, di volta in volta tirate all’esagerazione o rilasciate lente dagli strattoni e dalle opposte forze del volatile…

Us’fahal vide le baliste saggiamente disposte sulla collina mietere vittime tra i prescelti che a passo di carica si avvicinavano ai Druchii sembrando quasi immensi ed inumani. Con loro, il generale avversario, che con irrisoria semplicità evitava nel frattempo le giganti punte dei pesantissimi dardi… E le schiere degli orrori ridursi di numero ma mai cessare di lanciare incantesimi sugli Elfi. Poi, la svolta, sempre sul fronte sinistro: serventi in fuga… la carica dei prescelti fallita sul nascere ed Extradivaria subito ad approffittarne caricando i cavalieri sul retro, appoggiata da un gruppo di Druchii che coprivano, attaccandolo, il fianco sinistro del nemico… Ma i giorni in cui Vestibula aveva difeso Naggaroth dagli Asur sembravano eternamente lontani… non un soffio di morte sino a quel momento (!) e attacchi inconcludenti… Extradivaria, scossa, incapace anch’ella di assestare un solo colpo… e quando pure la sua spada avesse penetrato la corazza dell’avversario, la pelle di questi avrebbe reso a rigenerarsi… Di lì in avanti fu uno scontro impari, con Zharman, campione del Caos Indiviso delle Terre di Azamundar, a pregustare la fine della femmina di Elfo che gli si parava davanti. Morta questa, sgozzata di netto, persa la sfida del primo dei Druchii, Vestibula spiccò il volo, salvandosi più per istinto che per lucido coraggio… Sul fronte centrale gli uccisori, i massacratori, i carnefici avevano la meglio sui predoni, decimandoli con forza inaudita e uccidendone lo stregone che ne coordinava i movimenti… Intanto, la guardia nera, risoluta, odiosa e determinata, fronteggiava spavaldamente una imponente unità di guerrieri nordici del Caos Indiviso che pero’ non avrebbe mai avuto la meglio sui visi pallidi delle orecchie a punta. Sul fronte destro dello schieramento dei Druchii, due unità di guerrieri di Naggaroth, armati di baliste a ripetizione, rimanevano impotenti, ma non prima di aver falcidiato un intero branco di furie…

Poco altro portava a testimonianza di quel pomeriggio Vestibula… Ora, stanca, si lasciava cadere pesantemente al suolo senza forze…

E Us’fahal giurava vendetta…

Classifica Punti Giocate

Orchi 20 1
Nani 13 1
Caos 13 1
Bretonnia 7 1
Ocuri 7 1
Impero 0 1

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Qualmion
    Feb 27, 2008 @ 20:05:00

    >Bella partita, e bel report, complimenti, per non parlare delle foto……sembra quasi di stare lì con voi.A la pungaaaaa!

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: