>Cucuzzas-Kipsta 3-4

>

E’ stata una bella serata di sport quella vista ieri sera sotto i riflettori di uno dei circoli più prestigiosi della capitale.
Si sono affrontate due compagini affiatate, ma il freddo polare e l’umidità hanno limitato lo spettacolo.
Da una parte i Kipsta con una formazione un po’ inedita visti i forfait di Ciclope, colonna della squadra e di Danny Mellow, sempre più oggetto misterioso, ma l’assenza che maggiormente farà discutere era quella del Mister (?) Zinni.
Diremo subito che per motivi di opportunità Pomata è sceso in campo con la formazione de “La vita in diretta”, e che la maglia blu numero 18 è stata indossata dal prode Camillo.
I Kipsta si sono schierati con uno schema 3-2-1 ad albero di Natale: in difesa da destra a sinistra Camillo, S.O.Homer e Rivarta; interno destro di centrocampo Paolotchie, interno sinistro Guada e Sarto unica punta. Ma veniamo alla cronaca dell’incontro.
La partita inizia subito in salita, con un goal regalato dalla difesa Kipsta su rimessa laterale: rimessa battuta in favore di Homer, velo del centrale per Brionvega, inserimento dell’attaccante di Michele Cucuzza e 1 a zero per loro.
La squadra però si è subito rimessa in carreggiata e sfruttando il possesso palla è riuscita nel giro di qualche minuto a pareggiare il conto con la rete del Sarto ottimamente imbeccato da Paolotchie.
A questo i punto i nostri hanno preso in mano il gioco sfruttando il palleggio, e si sono spesso presentati in area ma senza fare mai male agli avversari, complice l’imprecisione del numero 97.
Su un rapido capovolgimento di fronte è arrivato il 2-1 ad opera di Paolotchie, con un preciso colpo di sinistro sotto misura su cross di Camillo.
I Cucuzza’s friend si riorganizzavano e con un colpo di testa su calcio d’angolo si portavano di nuovo sul risultato di parità.
Sul 2-2 la gara ha preso un buon ritmo e le squadre hanno provato entrambe a vincere.
Il goal del 3-2 a favore della squadra della Rai arrivava nuovamente su calcio piazzato, direttamente da un corner battuto dalla sinistra del fronte d’attacco dei padroni di casa, con Brionvega non del tutto incolpevole.
Il match entrava nel vivo e nei minuti finali un grande uno-due dei Kipsta riportava il punteggio in favore dei blu.
Il 3-3 veniva siglato dal Sarto, su calcio di punizione dal limite dell’area di rigore.
Ma il capolavoro Kipsta era opera di Homer il quale, sfruttando una bella azione corale trafiggeva il portiere con un tiro secco scoccato dalla sinistra dall’interno dell’area di rigore.
La partita è finita in questo modo, con i Kipsta corsari sul campo dei Cuccuzas.
Le pagelle:
Brionvega, 6 : Controlla bene la porta, salva il risultato in un paio di occasioni con uscite tempestive. La macchia del goal su calcio d’angolo abbassa il voto che meriterebbe. Sempre più sicuro.
Camillo, 6,5 : Partita tutta grinta la sua, controlla la fascia molto bene. Meglio in difesa dove spesso sbroglia le situazioni peggiori, ha comunque al suo attivo il cross teso sul quale Paolotchie ha siglato il 2-1, ma forse voleva tirare in porta… Prezioso.
S.O. Homer, 7,5 : Capolavoro tattico. Spostarlo in difesa ha giovato moltissimo agli equilibri della squadra. Ha dato peso alla retroguardia facendo valere la sua mole contro gli avversari. Ha rilanciato il gioco con un’ottima visione e lanci spesso illuminanti. Nei minuti finali è andato a cercare fortuna in attacco e l’ha trovata siglando il goal vittoria. Il migliore in campo.
Rivarta, 7 : Presidia la fascia sinistra e si conferma in un buon periodo di forma. Fa scintille e ingaggia duelli come al solito, e spesso li vince. Si propone anche in attacco, la porta dei Cucuzzas ancora trema per una sua staffilata di sinistro che avrebbe meritato maggior fortuna e che purtroppo si è stampata sul palo. Guerriero.
Paolotchie, 7 : Comincia a centrocampo, dovrebbe costruire il gioco, ma un po’ il pressing avversario, un po’ la lunga assenza ne limita l’apporto. Col passare dei minuti tira fuori il carattere e si fa notare per i contrasti: il goal del pareggio arriva su una palla rubata e abilmente servita all’attaccante. Quando poi la stanchezza si fa sentire chiude in difesa, coprendo le folate offensive di Homer, e la sua presenza si fa molto apprezzare. In continua crescita.
Guada, 6 : Ci mette la grinta, si fa vedere a centrocampo, tutte le azioni partono dai suoi piedi, troppo spesso però è impreciso, e la cosa lo innervosisce. La sua presenza si sente sempre, è comunque l’anima della squadra. Imprescindibile.
Sarto, 6 : Si fa trovare puntuale all’appuntamento con il goal, ma dalla sua partita ci si poteva attendere di più. Ha svariato sul fronte d’attacco cercando di liberarsi dalle marcature strette concentrate su di lui, che era l’unica punta. Qualche volta ha dettato il passaggio ma non è riuscito a trasformare in goal i bei palloni che i compagni gli hanno servito. Sufficiente.
Pomata, 7,5 : E’ stato l’uomo in più dei Cucuzzas. Ha dato il suo contributo più in fase difensiva, dove ha spesso fermato gli avanti Kipsta con precisione e tempestività. Continua il suo periodo di forma smagliante, e continua la sua sfortuna in attacco. A metà incontro infatti parte dalla sua area, vince un paio di contrasti, prova dal limite dell’area, ma il suo tiro va alle stelle. Pentatleta.
Nelson Gnagnarella

8 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Anonymous
    Dic 07, 2007 @ 10:20:00

    >Faceva freddo ieri sera, è vero, ma i kipsta c’hanno scaldato il cuore!Il migliore è stato Homer, allenatore in campo… forse meglio di quello che sedeva in panchina… ah, no, ieri in panchina non sedeva nessuno!A proposito, dov’era Mister Zinni??Ornaris

    Rispondi

  2. Anonymous
    Dic 07, 2007 @ 10:22:00

    >Come non sedeva in panchina? Io ieri sera l’ho visto seduto sulla panchina, a piazza navona, sulle ginocchia di un amichetto, un rugbista dell’Altitalia!Sora Cecioni

    Rispondi

  3. pestens
    Dic 07, 2007 @ 11:25:00

    >Vorrei scusarmi, in primis con i compagni di squadra e in seguito con i tifosi che ieri hanno assistito alla partita, per la mia prestazione di ieri sera,la più brutta partita mai giocata con la maglia kipsta.Gnagnarella è stato di manica larga con i voti, mi meritavo al massimo 5…e già era tanto…Purtroppo la caviglia non è guarita e a questo punto è molto meglio che me ne stia fermo in difesa che stare in mezzo al campo a corricchiare e a sbagliare una quantità infinita di passaggi.Sopratutto a calciotto non riesco a giocare CLT.Scusate ancora.Guada

    Rispondi

  4. Anonymous
    Dic 07, 2007 @ 11:50:00

    >Grande Guada, capitano grinta e palle!Curva Edgaroni

    Rispondi

  5. Brionvega
    Dic 07, 2007 @ 14:36:00

    >Daje Gua’, passerà sta rogna alla caviglia. Non mollare, che di classe ne hai da vendere… a pro… quanto la metteresti nel caso al kilo?

    Rispondi

  6. Anonymous
    Dic 07, 2007 @ 16:01:00

    >Ma la punizione del Sarto non è stata ripetuta senza sortire alcun effetto? Sul tabellino dell’arbitro la partita è finita 3-3!!!!! A Nelson, ma che te sei bevuto??? Tojeteje er vino, s’è fatto un film!!!Michele Cucuzza

    Rispondi

  7. Anonymous
    Dic 07, 2007 @ 16:18:00

    >Michele, vai pure a commentare la partita sul sito de “La vita in diretta”, così puoi scrivere che avete vinto voi!Nelson

    Rispondi

  8. Anonymous
    Dic 07, 2007 @ 16:19:00

    >MICHELE INFAME, OKKIO AL KRANIO!GRUPPO PEDESKE N.I.S.L.

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: