>Il Pornocchio

>Le calde notti del Kipstarello
Ecco come si “allenano” i giocatori del Kipsta.

Ieri sera, in una Roma illuminata a festa per la vittoria della Coppa Italia, il vostro inviato dalla “movida” capitolina, Aristide Terzocchio, ha “intercettato” alcuni dei beniamini della Cupini in un tour notturno in compagnia di numerose e avvenenti modelle straniere. Fra i “paparazzati” il capitano Guada, il nuovo acquisto nipponico Danny e, arrivato con un pò di ritardo sulla sua nuova Triumph, S.O. Homer. Non sappiamo se mr. Zinni fosse a conoscenza degli stravizi dei suoi giocatori, certo è che, a pochi giorni dall’amichevole di Prato Falcone, l’ossatura del Kipsta sembrava molto più interessata alle curve pericolose delle sue accompagnatrici che a preparare la partita e a riposarsi. Le tappe di questo giro “infuocato” nella notte romana sono state prima una breve sosta in un super attico in località Lungotevere Flaminio dove, fra fiumi di champagne e gelato, il Guada e Danny si sono amabilmente intrattenuti con le giovani modelle dando il meglio di loro..e certo non in senso calcistico, poi una puntata al bar della Fico. Qui, trovato il locale chiuso, hanno optato per il sempre di tendenza “Societè” dove, dopo pochi minuti, giungeva rombante l’imprevedibile S.O. Homer il quale, attorniato da una torma di tifose adoranti scendeva dalla sua moto firmando autografi dopo aver trascorso un preserata bollente al foro Italico con una tal Cecilia, modella tutto pepe. Al tavolo vip era presente anche Tommy Velo, vecchia gloria del calcio borbontino in breve trasferta romana. In un turbinio di cocktails e di “mani in pasta” il Guada si appartava copn una biondina napoletana dalla parlata sciolta. A ruota Homer portava la irlandese Ifa a “vedere” la sua nuova moto e Danny si intratteneva con le mani sotto la maglietta della belga Dominique.
Senza preavviso i tre abbandonavano poi il locale lasciando con un palmo di naso le loro attraenti amiche con la promessa di reincontrarle in maniera molto più intima nei prossimi giorni, o meglio notti.
Tutto finito? Neanche per sogno! Sulla strada di casa il Guada e Danny, all’altezza del Foro Italico venivano raggiunti da tre giovani e arzille ragazze bionde vestite in maniera minimalista (minigonna inguinale e balconi in bella mostra) che, bussato al vetro della loro decappottabile intorno alle ore 2:00 chiedevano loro se erano diretti al rinomato locale “Area”. A questo punto il vostro inviato perdeva le tracce delle due macchine in mezzo al traffico…
Non sappiamo se i nostri beniamini abbiano accettato l’invito delle sconosciute o siano ritornati alle loro case, ma di una cosa siamo certi… I GIOCATORI DEL KIPSTA HANNO MOLTE ENERGIE DA SPENDERE!!!!!

Aristide Terzocchio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: